Stacy Carron ricopre il ruolo di Chief Information Officer. In precedenza, Stacy è stata direttrice del gruppo Servizi di tecnologia informatica.

In tale ruolo, ha supervisionato la gestione e la pianificazione degli asset e delle infrastrutture tecnologiche interne dell'azienda, oltre alle attività di valutazione, implementazione e consegna di soluzioni tecnologiche ai clienti. Con una vasta esperienza nelle tecnologie e nei sistemi informatici, Stacy è responsabile dello sviluppo di soluzioni tecnologiche per l'azienda e i suoi clienti, oltre a fornire un importante contributo nella pianificazione strategica aziendale e nei progetti commerciali più importanti. Stacy ha guidato la migrazione infrastrutturale di Stout verso una piattaforma basata prevalentemente sul cloud e implementa regolarmente piattaforme e sistemi di sicurezza per equipaggiare e scalare l'azienda e i clienti nell'ambito di un contesto di sicurezza in continuo cambiamento. Tra le sue aree di esperienza, sono incluse l'ottimizzazione dei sistemi tecnologici interni, l'amministrazione di rete, lo sviluppo di software, l'implementazione tecnologica collaborativa, lo sviluppo di sistemi interni personalizzati, la conformità tecnologica, la pianificazione strategica, la gestione di progetto, la pianificazione delle comunicazioni, la gestione delle strutture aziendali e diversi progetti di trasferimento di uffici.

Prima di unirsi a Stout, Stacy gestiva Home Bakery a Rochester, Michigan. Tra le sue responsabilità, anche la gestione delle vetrine del negozio, la supervisione dei dipendenti e la creazione e il mantenimento di sistemi computerizzati per il miglioramento della produttività aziendale.

Ha inoltre una vasta esperienza pratica nella creazione di soluzioni tecnologiche per problemi reali, come software da utilizzare nell'ambito di eventi caritatevoli, ad esempio per la registrazione e la gestione delle aste silenziose. Stacy è stata membro e presidente del comitato di Grace Center of Hope a Pontiac, Michigan. Ha inoltre offerto ampio supporto all'associazione Leader Dog for the Blind di Rochester, Michigan, oltre ad aver svolto volontariato presso il Penrickton Center for Blind Children di Taylor, Michigan.